Pan brioche con lievito madre al profumo di lavanda

Pan brioche con lievito madre al profumo di lavanda la ricetta di oggi…

Devo essere sincera con voi lettori di Paprika e Cannella i lievitati non sono la mia passione, mi spiego: adoro mangiarli, ma non sono la persona più adatta alla loro preparazione.

Confesso di avercela messa tutta qui, nella preparazione del panettone, e mi è per giunta venuto abbastanza bene pur avendolo preparato per la prima volta con il lievito madre.

… però, c’è un però: tutte quelle ore, ad attendere è stato un tantino faticoso per un ansiogena come me!

Comunque tralasciando le chiacchiere ci tenevo a lasciare questa ricetta sul blog e condividerla con voi. Si tratta di un panbrioche con lievito madre al profumo di lavanda, adoro il suo sentore, e nel corso del tempo ho sperimentato altre ricette con l’aroma e il gusto della lavanda, le potete trovare qui, che per i più scettici potrà sembrare alquanto strano, ma vi assicuro è da provare, lascia un retrogusto molto delicato e aromatico, e in un pan brioche soffice come questo lo esalta maggiormente.

La ricetta del panbrioche con lievito madre al profumo di lavanda è una ricetta nata per essere condivisa in occasione della festa della mamma. Le altre ricette sul tema le trovate qui.

… invece all’ultimo momento è capitato qualcosa che mi ha fatto riflettere e pensare che forse questa ricetta andava dedicata ad una persona che purtroppo ci ha lasciati prematuramente. Si tratta di una ragazza giovane, una pittrice e foodblogger, Laura del blog Timo e Basilico.

Quando la scorsa settimana ho letto della sua prematura scomparsa sulla bacheca IG di un’altra foodblogger, Marika di Breakfast & Coffee, sono rimasta basita, mai avrei immginato una cosa del genere, soprattutto perchè nella nostra concezione immaginiamo che a doverci lasciare siano sempre le persone più grandi, e non quelle giovani.

Inutile star qui a dire quanto il blog di Laura mi piacesse, era molto brava nella creazione di ricette sempre molto particolari e ricercate, e anche il suo gusto per la preparazione del set e dello scatto mi hanno sempre colpito. Ma la cosa che più mi ha sconvolto forse è stato saperlo così, in maniera inaspettata, perchè sembra non ne avesse mai fatto cenno nemmeno sui post del suo blog, che lottava contro il cancro.

Ed è per questo suo gesto di discrezione nei confronti dei suoi lettori, che non ho voluto approfondire con la ricerca di dettagli. L’unica riflessione che mi viene da lasciare è: che Laura come tante, tantissime che non conosciamo e non conosceremo mai, sono persone giovani che si vedono costrette a lasciarci perchè il loro corpo ha deciso di fermarsi al capolinea. E questo la dice lunga su quanto la vita sia un dono prezioso, e su quanto il corpo umano, sarà sicuramente una macchina perfetta, ma con l’unico neo, non  durerà in eterno. Per questo oggi che Laura non c’è più, mi viene da riflettere su quanto sia importante la vita e su quanto sia fondamentale non sprecarne mai un “pezzetto”, ma godere sempre a pieno di tutto in modo da aver lasciato un segno del nostro passaggio, ma soprattutto, per non avere mai alcun rimpianto alla fine di tutto!

Buon viaggio cara Laura, e grazie per averci lasciato il tuo blog e le tue foto per farci pensare ancora a te e ai tuoi lavori.

Pan brioche con lievito madre al profumo di lavanda una ricetta per una ricorrenza speciale, ricordare una persona cara …

Ingredienti per un pan brioche con lievito madre alla lavanda dose per uno stampo da 18 cm:

250 g di farina 0

1 cucchiaio di miele alla lavanda

1 pz di sale fino

1 uovo intero

50 g di zucchero di canna

1 cucchiaino di bicarbonato

30 g di olio di semi

110 g di latte

100 g di pasta madre gia rinnovata

lette, tuorlo e granella di zucchero per la decorazione

N.B.: tutti gli ingredienti dovranno essere a tempertura ambiente

Procedimento:

mescolare il lievito con il latte tiepido, unire il miele e lo zucchero, la farina setacciata con il bicarbonato e il pizzico di sale un po’ alla volta, impastare e unire l’olio di semi e l’uovo infine unire la farina rimasta.

Trasferire l’impasto su una spianatoia, impastarlo per formare un panetto sodo, poi trasferirlo nuovamente in una ciotola.

Lasciarlo riposare dodici ore se potete, il mattino seguente sgonfiatelo, impastatelo nuovamente per dare la forma che più gradite, fate passare altre 2 ore e poi procedere alla cottura.

Una volta inserito nello stampo, spennellare il pan brioche con un tuorlo d’uovo ed un pochino di latte, decorare con granella di zucchero.

Infornare in forno statico già caldo a 160° per 35 minuti circa

Ricorda che i tempi e le temperature variano  in funzione del forno.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
More from Federica Tommei

Panettone mini, ricetta

Il panettone mini è una ricetta classica per il Natale, oggi non...
Read More