Tiramisu

TiramisùPaprikaeCannellaBlog
Tiramisù, comfort food per dimenticare, o per non dimenticare ...

Il Tiramisù, la ricetta di oggi, non una ricetta speciale, la mia versione, con il suggerimento e la variante consigliata da un mio collega, una ricetta semplice quella del tiramisù di oggi, perchè vi scrivo più per la nostra solita chiacchierata che per la ricetta. Il tradimento, l’argomento di oggi, in tutte le sue forme, è un dolore grande, immenso, forse, e qui azzardo, è più grande del dolore che si prova per una perdita, una volta persa la persona cara, una volta pianta, la vita va avanti e si deve per forza ricomiciare, pur continuando a tenere in un angolino del nostro cuore la mancanza, che pian piano, nel corso degli anni si trasformerà in un dolce ricordo. Mentre il tradimento, di qualunque natura sia, è una ferita lacerante, ed ogni volta che riaffiora alla mente la ferita ricomincia a sanguinare; ci conduce allo sconforto e alla delusione, passando per la depressione, si, perchè sembra che  l’intero fardello del mondo sia sulle nostre spalle e sul nostro petto, tutto in quel momento, e noi vorremmo solo sprofondare sotto di esso per non sentire più nulla, più niente, più alcun dolore. Voi mi direte, ma tutto questo con la ricetta cosa c’entra? C’entra, perchè il tiramisù è decisamente un comfort food , lo è per eccellenza, e anche se non ci risolleverà dai nostri fardelli, se ne abbiamo, sicuramente ci aiuterà a sentirne meno il peso, almeno fino a che il nostro tiramisù non finirà!

Se volete rimanere sempre aggiornati sulle mie ricette v’ invito a cliccare   “Mi Piace” sulla mia pagina Facebook che trovate qui, potete seguirmi anche su Google + qui, su Twitter qui, e su Pinterest qui.

TiramisùPaprikaeCannellaBlogIngredienti per 6 porzioni, per 3 stampini di alluminio quadrati 10,5 cm per 8,5:

4 tazzine di caffè + 2 cucchiai di zucchero di canna + 2 cucchiaini di Passito

4 pacchetti e 1/2 di Pavesini

2 rossi + 2 chiare + 1 pizzico di sale per montare le chiare + 2 cucchiaini di Passito per i rossi + 4 cucchiai di zucchero di canna per i rossi

250 g di mascarpone senza lattosio

125 ml di panna senza lattosio

cacao amaro q.b.

TiramisùG+PaprikaeCannellaBlog

Procedimento:

preparare il caffè addolcirlo con i 2 cucchiai di zucchero di canna e i 2 cucchiaini di Passito, lasciarlo freddare

montare i rossi con i 4 cucchiai di zucchero e i due cucchiaini di Passito

aggiungere il mascarpone ai rossi e mescolare bene fino ad ottenere una crema morbida e spumosa

a parte montare la panna freddissima

a parte montare le chiare con il pizzico di sale

unire prima la panna alla crema di mascarpone ottenuta

infine unire le chiare montate a neve fermissima alla crema, procedendo con un movimento dal basso verso l’alto per non smontarle

a questo punto procedere con gli strati, prima versare un po’ di crema sul fondo del contenitore, poi inzuppare i Pavesini nel caffè e fare il primo strato, ricoprire con la crema e procedere con un altro strato di pavesini e di crema fino alla fine, terminare con la copertura di cacao amaro.

Mettere in frigo per una notte e servire il giorno dopo. Se preferite procedere con la pastorizzazione delle uova, qui potete leggere come si fa.

N.B.: il mio collega Mariano mi ha suggerito di aggiungere la panna, e devo dire aveva ragione, la crema risulta spumosa e delicata al gusto, nonostante la presenza di panna e mascarpone.

Print Friendly, PDF & Email
More from Federica Tommei

Frittata al forno asparagi e pomodorini

Una ricetta che trasmette voglia di relax, e di amore per la...
Read More