Strudel di mele, ricetta dolce

Strudel di mele di Paprika e Cannella
Le origini dello strudel di mele provengono da lontano, la ricetta di questo dolce un tempo era diversa, deriva dalla Baklava una ricetta Turca, poi in seguito alla dominazione Turca di parte dell'Europa sud-orentale intorno al 1500-1600 ci fù una duffusione degli usi e costumi di questa popolazione tra cui la ricetta della Baklava che venne rivisitata dagli Austroungheresi con l'aggiunta delle mele, in tedesco strudel significa vortice quindi il nome è decisamente appropriato.

Strudel di mele di Paprika e Cannella

Le origini dello strudel di mele provengono da lontano, la ricetta di questo dolce un tempo era diversa, deriva dalla Baklava una ricetta Turca,  poi in seguito alla dominazione Turca di parte dell’Europa sud-orentale intorno al 1500-1600 ci fù una duffusione degli usi e costumi di questa popolazione tra cui la ricetta della Baklava che venne rivisitata dagli Austroungheresi con l’aggiunta delle mele, in tedesco strudel significa vortice quindi il nome è decisamente appropriato.

In genere la pasta che racchiude l’insieme di mele pinoli e uvetta, ingredienti base, deve essere sottilissima, ci sono molte versioni dello strudel di mele, ma ritengo che quella con la pasta sfoglia sia la migliore.

Vi lascio le indicazioni per prepararlo alla mia maniera, io ho aggiunto il cacao amaro in polvere.

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia da circa 230 g
  • 1 mela renetta (anche golden va bene)
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 2 cucchiai di uvetta
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 2 cucchiai di marmellata di albicocche
  • 1 cucchiaio raso di passito (opzionale)
  • 1 rosso d’uovo
  • zucchero a velo q.b.

Strudel di mele di Paprika e Cannella

Preparazione:

accendete il forno, immergete l’uvetta in acqua calda, stendete un foglio di carta forno sulla leccarda del forno e adagiatevi la pasta sfoglia.

Nel frattempo sbucciate la mela e tagliatela a cubetti piccolissimi, in una terrina versate la mela, i pinoli lo zuccheto la marmellata e l’uvetta ben strizzata, se non fosse ancora ben morbida lasciatela ancora un pochino a bagno.

Unite all’impasto il passito ed infine il cacao amaro e mescolate bene per amalgamare il tutto.

A questo punto versate il composto sulla sfoglia e arrotolatela per chiuderla cercando di dargli la forma di un salsicciotto.

Spennelate sulla superficie il rosso d’uovo leggermente battuto, servirà a darle la doratura.

Infornate a 170°, forno vetnilato, per circa 20 minuti, o fino a quando la sfoglia non sarà cotta.

Una volta raffreddato trasferitelo su un piatto da portata e decoratelo con zucchero a velo.

 

La prossima ricetta sarà di pesce… 😉

 

 

Print Friendly, PDF & Email
More from Federica Tommei

Panzanella di mare

Oggi ho preparato una panzanella di mare svuota frigo niente male... non...
Read More

2 Comments

  • Non ho mai fatto lo strudel ma se mi dici che è così ottimo con una semplice pasta sfoglia siamo a posto! 😀
    Mi ispira tantissimo mia cara!

Comments are closed.