Risotto pera e cannella, ricetta per San Valentino

Risotto pera e cannella di Paprika e Cannella
Il risotto pera e cannella è un'idea ricetta per festeggiare San Valentino con la vostra dolce metà...

Risotto pera e cannella di Paprika e Cannella

Il risotto pera e cannella è un’idea ricetta per festeggiare San Valentino con la vostra dolce metà. Ho pensato di proporvi un risotto perchè è un piatto semplice da preparare, anche per chi è poco avvezzo ai fornelli, in modo da potervi permettere di stupire l’innamorato o l’innamorata con un sapore diverso dal solito, un mix di dolce – salato avvolto dal sentore  della cannella che vi lascerà stupiti. Provatelo e fatemi sapere cosa ne pensate.

Risotto pera e cannella di Paprika e Cannella

Ingredienti per 2 porzioni di risotto pera e cannella:

  • 250 g di riso Roma o altro adatto al risotto
  • 1 pera Kaiser matura
  • 50 g di burro
  • 800 ml di brodo vegetale
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • scalogno q.b.
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 50 ml di vino bianco

Preparazione:

in una pentola tagliate finemente lo scalogno e aggiungete 25 g di burro, fate appassire lo scalogno facendo attenzione a non far rosolare il burro, a questo punto versate il riso e fatelo tostare appena, aggiungete il vino bianco e fatelo evaporare, da questo momento iniziate ad aggiungere il brodo vegetale, preparato con sedano cipolla e carota, se non avete tempo usate un dado vegetale. Mescolate di tanto in tanto e continuate ad aggiungere il brodo, quando il riso si asciuga. Nel frattempo sbucciate la pera e tagliatela a cubetti molto piccoli, a metà cottura del riso versate la pera e continuate a mescolare e ad aggiungere brodo fino a cottura ultimata. Spegnete il fornello, e mantecate unendo la cannella il burro rimasto e il parmigiano grattugiato a volontà. Mescolate e servite… magari guarnendo il piatto con qualche cuoricino qua e là !! 😉

Cenni storici sulle origini della festa:

alla metà di Febbraio si riscontrano i primi segni del risveglio della natura e nel Medioevo si riteneva che in quella data iniziasse l’accoppiamento degli uccelli, da qui l’idea che l’evento si prestasse a considerare il 14 Febbraio la festa degli innamorati. Nonostante sia rimasta incerta l’evoluzione storica di questa festa ci sono alcuni riferimenti che fanno risalire al 14 Febbraio 1400 la nascita a Parigi di un “Tribunale dell’amore” che si occupava di controversie riguardanti contratti d’amore,  tradimenti e di violenza sulle donne.

Lo sapevate che le ” Valentine ” i bigliettini d’amore che vengono scambiati fra gli innamorati il giorno della loro festa hanno origini antiche? Pare che la prima fu scritta da nel XV secolo da Carlo d’Orleans detenuto nella Torre di Londra alla moglie.

Print Friendly, PDF & Email
More from Federica Tommei

Pane con lievito madre

Pane con lievito madre la ricetta di oggi… come vi raccontavo qui,...
Read More