Gregnutrition crema di mele app contemporaneofood

Gregnutritioncremameleappcontemporaneofood
Gregnutritioncremameleappcontemporaneofood

Gregnutrition crema di mele app contemporaneofood

Oggi siamo nuovamente a presentare una nuova intervista di una blogger davvero eccezionale.

Questa volta intervistiamo una biologa, Cristina Gregorio del Blog Gregnutrition, appassionata del buona e sana alimentazione…

ma prima di fare un salto da lei per conoscerla meglio vi ricordo il progetto che sto portando avanti con Cristina del blog Contemporaneo food:

abbiamo pensato di intraprendere una collaborazione per permettere a foodblogger e appassionati di foodphotography e di cucina di conoscersi meglio,  e di farsi conoscere ad un pubblico più ampio.

Tutto questo lo metteremo in pratica con pubblicazioni periodiche, ospitando nei nostri ripettivi blog, PaprikaeCannella e Contemporaneofood  i blog ospiti e le loro ricette, all’iniziativa potranno partecipare anche appassionati di food e foodphotography che non hanno un proprio blog, ma condividono la loro passione sul profilo di Instagram.

Questa iniziativa l’abbiamo pensata per lanciare l’app di Contemporaneofood di Cristina, che potrete scaricare sia per android che per ios.

Sull’app di Cristina, saremo tutte ospiti con le nostre interviste e le nostre ricette in un’apposita categoria Gli amici di contemporaneofood.

Devo dire che questa nostra inziativa sta riscuotendo un ottimo successo, e a me in particolare sta appassionando, mi incuriosisce andare a scoprire i blog e i profili IG delle amanti di food che stiamo conoscendo, e mi piace conoscere persone nuove, anche se solo virtualmente.

Ma passiamo alla ricetta che Cristina Gregorio del blog GregNutrition ha pensato per la nostra intervista, la potete leggere sul link diretto al suo blog qui  o sulla sua bacheca IG qui, si tratta di una crema di mele al cacao amaro, immagino davvero deliziosa…

ma se siete curiosi di leggere qualcosa di più su di lei, vi lascio alla sua intervista:

1.Ho letto sul tuo sito che hai approcciato al mondo del food grazie ai tuoi studi, stai per diventare nutrizionista, in che modo ti sei appassionata anche alla sperimentazione di nuove ricette?

Esatto, ma prima di questo io stessa ho vissuto sulla mia persona tutti gli effetti positivi derivati da una sana alimentazione. In primis, quindi, ho sentito l’esigenza di ricercare o creare nuove ricette compatibili con un stile di vita healthy!

2. In che periodo della tua vita sapresti collocare la nascita di questa tua passione per la cucina sana e bilanciata?

All’inizio del mio percorso di studi. Fin dal primissimo anno, mi sono appassionata al mondo della sana alimentazione, cominciai a divorare libri e partecipare a conferenze in merito. Decisi quindi di cambiare la mia vita dal punto di vista alimentare e con l’aiuto di un Biologo Nutrizionista ci riuscii. Ahimè lui non mi spiegò però come tramutare i suoi preziosi consigli in piatti sempre diversi, ma bilanciati. Odio mangiare sempre le stesse cose! I cibi a nostra disposizione sono così tanti, che è un peccato vederli combinati sempre nello stesso modo. E’ così che mi appassionai alla cucina sana e bilanciata!

3. Quali sensazioni si sprigionano in te, una volta che hai preparato un buon piatto e per giunta equilibrato dal punto di vista nutrizionale, o scattato una buona foto?

Come si dice, l’occhio vuole la sua parte! La sana alimentazione, a mio avviso, deve essere molto lontana dal vecchio concetto di “restrizione” e “pasti poco appetitosi”. Il piatto deve essere bello da vedere e da gustareSicuramente una delle emozioni che si sprigionano in me è la curiosità, non vedo l’ora di assaggiare ciò che preparo. E poi che dire, mi sento davvero felice, perché so quanto conti l’alimentazione nella nostra vita e sapere di aver creato un piatto bilanciato ha per me un valore aggiunto, più sono felice più la foto del piatto rispecchia questa emozione.

4. Con quali pietanze ti diletti meglio? E quali preferisci fotografare, visto che la fotografia è la tua seconda passione?

Le pietanze che amo di più cucinare sono sicuramente i primi piatti o i piatti unici. Mi piace molto fotografare tutti i piatti che cucino, con una sola regola: la foto deve rispecchiare la realtà e non deve essere solo il frutto di un’idea editoriale acchiappa like.

5. In che modo riesci a conciliare questi interessi con gli impegni della tua vita quotidiana, e con lo studio?

Conciliare tutto per me non è un problema, perché nella vita mi dedico solo a ciò che amo. Quindi tutto risulta più semplice. Ho sempre pensato che senza passione non si riesca a faregrandi cose.

6. Hai riposto delle aspettative in questa tua passione? Se si, quali?

Ho deciso di voler diventare una Biologa Nutrizionista per aiutare le persone a mantenersi in salute. Voglio far capire alle persone qual è il valore di una sana alimentazione mettendomi al loro pari, perché io stessa ho cambiato abitudini alimentari e non sempre è semplice mettere in atto questo cambiamento. Greg Nutrition, è una buona parte di me e il frutto di questa mia grande passione. Dal futuro mi aspetto soprattutto di vedere i miei pazienti o coloro che avranno il piacere di seguirmi in questo mio percorso, felici del mio operato!

Se sei un/a blogger o appassionato di food e foodphotography e vuoi partecipare a questa iniziativa, contattaci ai seguenti link nella chat privata di Instagram, ne saremo felici: Paprika e Cannella, Federica Tommei o Contemporaneofood, Cristina Saglietti.

Print Friendly, PDF & Email
More from Federica Tommei

Filetti di merluzzo con patate

Oggi come sempre tutto di corsa, e quindi pensavo mentre preparavo questa...
Read More

2 Comments

  • sono proprio felice che il progetto stia andando bene sai? E’ bello creare legami e allacciare contatti e, anche se è una cosa virtuale, credo che ormai ci si sappia destreggiare in questo mondo e distinguere anche qui il vero dal falsato, il buono da ciò che buono non è ma lo nasconde bene!
    Così i fanno conoscenze che poi ci si porta avanti per anni e chissà che qst vostra avventura non vi porti contatti a lunghissimo termine che si coltivano per benino!
    un bacino a te cara

    • Ciao Cara Elena,
      sai mi trovi pienamente d’accordo, effettivamente oramai anche qui sul web, si riesce a distinguere benissimo le persone vere, da quelle false, per cui spero davver che i nostri legami, quindi anche con te, rimangano così come sono anche se virtuali, sinceri e puliti, come dovrebbero esserlo tutti.
      Ti mando un caro abbraccio a te e alla tua piccolina.
      F

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.