Torta rovesciata alle prugne

Torta rovesciata alle prugne, per salutare il weekend e ricominciare con dolcezza e la giusta grinta una nuova settimana densa di impegni e più frenetica che mai.

Torta rovesciata alle prugne e il desiderio di riaccendere il forno e ricominciare con le ricette un po’ più ricche ed elaborate di quelle estive.

Torta rovesciata alle prugne e la voglia di un dolce autunnale con le prugne e le spezie, tanto per darci quella sferzata di aroma e profumo da invadere la nostra cucina e anche il nostro animo, che ha tanto bisogno di rinfrancarsi da questa società così individualista e solitaria, direi, da questa “società asociale”!!

… ebbene si, ci vantiamo tanto di essere “Social” solo perchè camminiamo continuamente a testa bassa con i telefonini sempre collegati su questo o sull’altro Social, tanto da aver “creato” una nuova razza di cane da utilità, “il cane guida per portatori di telefonini”, ebbene dicevo, ci vantiamo così tanto di essere “Socievoli” per l’appunto, ma poi quando ci troviamo di fronte a situazioni in cui c’è veramente la necessità di dimostrare la nostra disponibilità verso il prossimo, ecco proprio in quei momenti, ci voltiamo dall’altra parte e ignoriamo coloro che hanno bisogno, come? Con tanti piccoli gesti che sommati al termine di una giornata ci fanno rendere conto che la società non esiste più, c’è solo il nostro “io”!!! … e allora quando ci troviamo in fila al supermercato, facciamo passare avanti chi ha un solo pezzo a differenza di noi che abbiamo il carrello pieno, aiutiamo la signora anziana ad attraversare la strada, o prepariamo una torta per la nostra vicina di casa, oppure salviamo un micetto inzuppato sotto il diluvio, e cerchiamo di trasmettere certi valori anche ai nostri giovani, regalando loro meno telefonini, tablet, e tanta solitudine, e più momenti di condivisione con loro.

Torta rovesciata alle prugne e la voglia di tornare ad essere “sociali”… perchè la vita è un “mozzico” e bisogna saperla vivere non pensando solo a noi stessi…

 

Ingredienti per la torta rovesciata alle prugne, (upside down cake) 

dosi per uno stampo rettangolare da 26×18 cm che corrisponde ad uno tondo diametro 24 cm

Farina 300 g

Olio di semi 160 ml

Zucchero 150 g

Uova 3

Latte 150 ml

Bustina di lievito per dolci 1

Bustina di vanillina 1

Cannella e noce moscata q.b.

Bicarbonato 1 cucchiaino

Prugne q.b. ( io ne ho usate 3 a fette sottili)

Per il caramello

Zucchero di canna 150 g

Zucchero bianco 150 g

Acqua 50 ml

Procedimento

iniziamo con accendere il forno e a preparare il caramello

forno a 170° ventilato

in una padella con bordo un po’ alto versare lo zucchero di canna e quello bianco con l’acqua, mescolare di tanto in tanto fino a che il caramello non inizierà ad addensarsi, impiegherà circa 15 minuti

nel frattempo in una terrina setacciamo la farina con il lievito, la vanillina le spezie ed il bicarbonato

in un’altra terrina iniziamo a montare le uova con lo zucchero non appena risulteranno dense e spumose uniamo l’olio e appena assorbito la farina gradatamente alternandola con il latte, facendo attenzione a non rendere l’impasto troppo liquido, dovrà rimanere denso

a questo punto il caramello sarà pronto

laviamo e affettiamo le prugne a fette molto sottili, ungiamo e infariniamo la teglia, adagiamo sul fondo le prugne con la gobba verso l’alto, versiamo il caramello ancora caldo e subito dopo versiamo l’impasto

inforniamo a 170° ventilato per 40 minuti

N.B.: non usiamo stampi a cerniera, in quanto in fase di cottura il caramello si scioglierà a tal punto che con uno stampo a cerniera fuoriuscirebbe insudiciando il forno e carbonizzandosi

N.B.: non appena sfornata la torta andrà capovolta subito sul piatto da portata in quanto il caramello freddandosi si cristallizzerebbe sul fondo della torta non permettendovi più di capovolgerla

 

Print Friendly, PDF & Email
More from Federica Tommei

Orecchiette con ragù di salsiccia, ricetta primo piatto

Le orecchiette con ragù di salsiccia sono una ricetta primo piatto davvero...
Read More

2 Comments

  • La torta è squisita secondo me e quanta verità in queste parole che hai condiviso. Bisognerebbe rifletterci un pochino di più. Io in primis, sempre attaccata al cell.
    Buona settimana tesoro.

    • eh lo so purtroppo la tecnologia a volte ci da una mano, ma in altri casi ci isola!
      Buona settimana anche a te!

Comments are closed.